Archivio | giugno 2017

STOP AL MASSACRO NELLA REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

Il 30 Giugno è stata organizzata una manifestazione statica in Piazza Montecitorio di fronte alla sede del Parlamento Italiano, per sensibilizzare il Governo e l’opinione pubblica sulla tragica situazione in cui stanno le persone del Congo. In molte zone lo stupro, rapimenti e uccisioni di massa sono usati come armi di guerra senza un reale motivo.
La Dott.ssa Susanne Diku, che è Presidente dell’Associazione TAM TAM D’AFRIQUE e Ambasciatore di pace della WFWP, ha invitato Elisabetta Nistri, Presidente WFWP Italia, per tenere un discorso alla manifestazione.
Nel suo discorso la Presidente ha presentato gli scopi e le recenti attività della WFWP e di seguito ha dato un messaggio di conforto a tutte quelle famiglie che stanno subendo violenza, esprimendo anche quanto Dio stesso stia soffrendo vedendo i suoi figli nella disperazione, ma che da solo non possa risolvere questi problemi al posto nostro. Lui ci mostra la strada, ma siamo noi che dobbiamo seguirLo unendoci insieme.
Di fatto nessuna nazione può ancora dirsi una nazione ideale o veramente in pace, ci sono tanti problemi da risolvere ancora anche nelle nostre nazioni occidentali, tutto ciò perché le soluzioni portate dagli uomini sono relative. Solo attraverso un radicale cambiamento portato insieme a Dio è possibile realizzare una Vera Nazione in cui i cittadini possano vivere in pace ed armonia.
Erano presenti leader di associazioni di volontariato, rappresentanti delle istituzioni, leader religiosi, inclusi preti e suore, ed anche leader di altre associazioni africane. Dopo il suo intervento Elisabetta Nistri ha ricevuto sentiti ringraziamenti per il suo discorso dal conduttore dell’evento, da Susanne Diku e dai sacerdoti e suore presenti all’evento.

STOP AL MASSACRO NELLA REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO- Elisabetta Nistri

Buongiorno a tutti,

ringrazio vivamente Susanne Diku per  avermi invitato ed è un onore per me portare il mio sostegno a  questa vostra nobile iniziativa, STOP AL MASSACRO NELLA REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO, in Piazza Montecitorio.

Ho conosciuto da tempo Susanne,  la seguo nelle sue battaglie ed ammiro lo spirito con cui le conduce, perché nonostante ci metta molta passione e determinazione, non c’è mai un sentimento di vendetta, ma solo l’impegno a denunciare ciò che è semplicemente ignobile e davanti agli occhi di tutti, promuovendo nello stesso tempo i valori della dignità umana e della  solidarietà.

La WFWP è stata fondata dal Rev. Moon che aveva un grande sogno, realizzare un mondo di pace, e prima e dopo questa ha fondato diverse altre Federazioni sempre rivolte alla pace. Da 5 anni da quando ci ha lasciato sua moglie sta guidando tutte queste iniziative.

“Alla Conclusione di ogni conflitto, dovrebbe venire un mondo ideale, in cui tutta l’umanità possa vivere gioiosamente insieme, e questo non potrà mai essere costruito soltanto con la sconfitta dei nemici in battaglia. I nemici dovranno comunque riconoscere il loro errore e sottomettersi interiormente, così che ognuno possa sentire riconciliazione e sincera felicità nel profondo del cuore.” Rev. Moon

LA PACE NON è solo L’ASSENZA DI GUERRA, ma si costruisce pian piano attraverso il rispetto e l’osservanza di tutti quei diritti che riguardano la dignità umana, e aiutano a costruire l’identità di un popolo in cui tutti contribuiscono al benessere e alla prosperità dell’insieme.

Riguardo questo punto posso dire che ci sono paesi in cui il conflitto e la guerra rimbalzano spesso sui notiziari in modo prorompente, altre guerre sono addirittura dimenticate, ma nella situazione attuale penso che la vera pace non si trovi in realtà in nessun paese.

Non posso fare altro che simpatizzare con la popolazione del Congo che subisce continuamente ingiustizie sia per la corruzione all’interno del Governo, sia per gli attacchi esterni da bande di terroristi che usano ancora lo stupro ed il massacro come arma di guerra, sia per lo sfruttamento delle ricche risorse da parte delle multinazionali straniere.

Dio quando guarda all’umanità soffre come un genitore nel vedere i figli disperati e sta cercando di guidarci verso la soluzione dei conflitti, e vorrebbe abbracciarci amorevolmente, ma siamo noi a dover agire e portare il cambiamento insieme, purtroppo lui non può farlo per noi.

In effetti io credo che nessun paese possa dire di avere un Governo che si occupa veramente del benessere dei cittadini, o che possa ritenersi intoccabile dal crollo delle banche mondiali, o immune dagli attacchi dell’ISIS purtroppo. O semplicemente con dei cittadini modello che veramente si impegnano a rispettare anche i diritti degli altri oltre che pretendere che siano rispettati i propri.

Dio quando guarda all’umanità soffre come un genitore nel vedere i figli disperati e sta cercando di guidarci verso la soluzione dei conflitti, e vorrebbe abbracciarci amorevolmente, ma siamo noi a dover agire e portare il cambiamento insieme, purtroppo lui non può farlo per noi.

Il sogno e la Visione dei Coniugi Moon è realizzabile oggi nonostante tutto. Solo se riconosciamo Dio come nostro Genitore comune oltre le differenti teologie, culture e tradizioni, allora riusciremo a vedere nell’altro qualcuno simile a noi e desiderare il bene per l’altro come x me stesso. Il bene comune deve includere ovviamente anche coloro che non credono. Può sembrare utopistico, ma abbiamo visto che tutte le altre soluzioni se sono realizzate dall’uomo da solo, non portano lontano, è necessario un radicale cambiamento della prospettiva  e dell’obiettivo.

 

Le soluzioni ai problemi di oggi non possono essere portate senza una visione globale, per il benessere comune, e questo ci deve portare  automaticamente ad un punto di vista più alto.

Inoltre la globalizzazione e quindi l’opportunità di scambi e di conoscenza di nuove culture dovrebbe insegnarci metodi virtuosi di organizzazione e risoluzione dei problemi, invece di essere occasione di sfruttamento o di sopraffazione di un paese sull’altro, o di moltiplicazione dei problemi da una nazione all’altra.

Nella Visione di Pace dei Coniugi Moon c’è alla guida del Governo, di ogni ministero, in ogni posizione di responsabilità possibilmente una coppia che come Veri Genitori possa rappresentare gli uomini e le donne e si prenda cura dei cittadini e delle necessità delle famiglie, con lo spirito di creare una grande famiglia umana.

WFWP e UPF sono attive anche in Congo e riporterò questo evento che sicuramente porterà solidarietà alle attività che l’associazione sta svolgendo là.

(Discorso della Presidente Elisabetta Nistri in occasione della manifestazione tenutasi davanti al Palazzo Montecitorio a favore della comunità congolese )

 

 

 

“L’ ESISTENZA UMANA, TRA REALTA’ FISICA E DIMENSIONE SPIRITUALE. INDAGINE, TRA SCIENZA E FEDE, SULL’IPOTESI DI UNA VITA OLTRE LA VITA.”

Gentili Ambasciatori di Pace, amiche ed amici,
è con grande piacere che Vi annuncio la prossima iniziativa di WFWP e UPF insieme.
A seguito delle serate mensili sul tema della pace e dei vari Convegni che da tempo stiamo organizzando, è emersa la richiesta di un approfondimento sui Principi fondamentali della visione di Pace del Rev. Moon.
A tale scopo si terrà un incontro dal tema:
“L’ ESISTENZA UMANA, TRA REALTA’ FISICA E DIMENSIONE SPIRITUALE. INDAGINE, TRA SCIENZA E FEDE, SULL’IPOTESI DI UNA VITA OLTRE LA VITA.”

Mercoledi 21 Giugno presso la sede dell’Ambasciata di Pace,
Via di Colle Mattia 131, 00132 Roma,
dalle ore 17.30 alle ore 20.00
Approfondire tale argomento potrebbe aprire nuove prospettive e priorità ed anche approfondire il senso delle nostre relazioni con il prossimo. A seguire l’esposizione e la visione di filmati, quindi, verrà aperto un dibattito, al quale tutti potranno partecipare.
La serata si concluderà con una cena conviviale, per chi desidera fermarsi con noi, al costo di 15 euro.
Importante prenotare entro Lunedì 19 Giugno al n. 339.4699555, oppure rispondendo a questa mail : wfwpitalia@gmail.it
Vi ringrazio per l’attenzione e augurandomi una Vostra partecipazione, Vi invio distinti saluti.
Elisabetta Nistri
Presidente WFWP Italia

Questa voce è stata pubblicata il 14 giugno, 2017, in Roma.

Families celebrating together: “The Value of the Family for the New Millenium”

Il 10 giugno, in occasione della decima ricorrenza del Giorno Internazionale della Famiglia, l’ UPF e la WFWP Bergamo hanno collaborato per organizzare un bellissimo pomeriggio composto da coro,musica, ballo e testimonianze dedicate alla Famiglia!
Il tema centrale fu “il valore della Famiglia per il nuovo millenio”
Dopo i saluti iniziali, Carlo Chierico (rappresentante dell’ UPF Monza) introduce suo cognato, Ettore Fiorina che ha offerto al pubblico una serie di incantevoli poesie, accompagnate dal bellissimo suono del pianoforte, dedicate a tutta la sfera famigliare: figli,coppie, genitori e nonni!
A seguire, Carlo Zonato (Presidente dell’UPF Italia) ha esposto al pubblico la visione di pace che l’ UPF promuove con al centro il valore della famiglia.
Dopo questa presentazione è stato dato lo spazio per condividere le esperienze familiari di coppie provenienti da diverse comunità, etnie e fede: tutte le storie e esperienze erano unite da un senso comune dell’insostituibile valore della famiglia
Ci sono stati anche diversi momenti di musica e balli che hanno arricchito e rallegrato il pomeriggio.
Alla fine dell’evento c’è stata una cena multi etnica.