Archivi

” Ricominciamo dai Giovani: Quale Educazione per una crescita equilibrata?”

” Ricominciamo dai Giovani: Quale Educazione per una crescita equilibrata?”  il tema della Conferenza tenutasi il 22 Settembre nell’ambasciata di pace a Colle Mattia organizzata da WFWP Roma allo scopo di ricominciare le attività dopo la pausa estiva, affrontando l’argomento così importante dell’educazione dei giovani.

La famiglia ed i suoi equilibri – Il tema affrontato da Elisabetta Nistri, presidente di WFWPItalia che ha parlato delle varie dinamiche affettive che si possono coltivare e realizzare all’interno della famiglia secondo la visione della filosofia di pace del Rev. Moon, sottolineando l’importanza della formazione del carattere e di una crescita equilibrata per i giovani prima di affrontare  il passo importante della costruzione famigliare.

 

Sviluppo della Personalità e identità di genere – Il tema trattato dal Dott. Raffaele Cavaliere, psicologo e psicoterapeuta che dopo una interessante esposizione sulle varie fasi della crescita dei ragazzi ci ha dimostrato come purtroppo sia facile creare una falsa “Coscienza Comune” manipolando le menti dei giovani e non solo. Infine ha approfondito l’argomento della proposta Educazione Gender analizzando alcuni punti della legge che propone un programma di educazione sessuale nelle scuole per bambini di tutte le età cominciando addirittura da 0 a 4 anni, con tematiche comunque poco adatte anche per bambini delle scuole elementari.

Per tutti è stato molto importante essere informati per seguire con ancora più attenzione l’insegnamento dei propri figli nelle scuole.

Elisabetta Nistri

 

 

“RICOMINCIAMO DAI GIOVANI: QUALE EDUCAZIONE PER UNA CRESCITA EQUILIBRATA?” 

Cari amici, amiche, Ambasciatori di Pace,

mi auguro abbiate passato una serena estate e vi invito al prossimo incontro promosso dalla WFWP e dalla FFPMU.

Ho pensato di ricominciare pensando ai giovani che sono il futuro della nostra società, considerando come sempre quanto sia importante la  formazione del loro carattere e personalità in giovane età per renderli capaci di affrontare in età adulta le sfide a cui  la società stessa porta.

Per fare ciò è necessario un carattere maturo ed equilibrato che si raggiunge anche attraverso l’acquisizione della propria identità.

A parlarci di questo sarà nostro ospite il Dott. Raffaele Cavaliere, psicologo e psicoterapeuta che dopo aver relazionato al convegno tenutosi alla Camera il 17 Maggio, dal tema Famiglia: Educazione e Benessere” si era offerto di parlarci in modo più ampio dell’argomento:” Sviluppo della Personalità e Identità di Genere”

 

“RICOMINCIAMO DAI GIOVANI: QUALE EDUCAZIONE PER UNA CRESCITA EQUILIBRATA?” 

Nella sede dell’Ambasciata di Pace 

in Via di Colle Mattia 131,

 00132 Roma

Venerdì 22 Settembre alle ore 16,3O

Programma:

ore 16,30 : Apertura

ore 17,00: Elisabetta Nistri – Presidente WFWP- “La Famiglia ed i suoi equilibri”

ore 17,30: Dott. Raffaele Cavaliere- Sviluppo della Personalità e Identità di Genere

ore 18,30: Dibattito

ore 19,00: Chiusura

Sperando di rivedervi numerosi, vi aspetto con piacere.

Prego di dare conferma della vostra partecipazione anche alla segreteria  wfwproma@gmail.com

Elisabetta Nistri

Presidente “Federazione delle Donne per la Pace nel Mondo” Italia

 

Questa voce è stata pubblicata il 13 settembre, 2017, in Famiglia, Roma.

UNICITA’- Elisabetta Nistri, Presidente della Federazione delle Donne per la Pace nel Mondo

Buon pomeriggio, buona sera a tutti!

Grazie per essere rimasti ancora qui e per averci accompagnato in questo cammino. Ringrazio ancora Virginia Vandini, vivamente. Ci siamo incontrate lungo il cammino delle nostre attività ed ho notato in lei qualcosa di speciale e degli obiettivi comuni molto importanti ed è iniziato un percorso insieme, un incontro, ma anche un amicizia molto profonda.

UNICITA’

Unicità, una bella parola

In realtà siamo tutti unici, avete mai trovato una persona uguale identica a voi? Questa sala è piena, ben assortita ma non esiste, non è mai esistito nessuno uguale a voi, come non esiste un fiore o un animale  uguale all’altro. Questo vuol dire che ognuno di noi è un essere speciale, non esiste un altro essere identico a noi, e per questo ognuno  ha un valore unico

Ma abbiamo scoperto, abbiamo capito veramente il nostro valore più profondo qual è? É un cammino importante, non facile ma,

quando lo scopriamo, ci sentiamo apposto con noi stessi, non importa cosa gli altri pensino di noi, non dipendiamo più dalle circostanze o dall’opinione altrui, perché impariamo ad amarci e siamo in pace con noi stessi.

Io credo in Dio e questo per me è un grande aiuto nella crescita verso la comprensione della mia identità e del mio valore,  ma a prescindere da un discorso religioso, la nostra unicità deve imparare a convivere con la comunità, ed anzi diventare parte propositiva e costruttiva dell’insieme, che sia famiglia, ambiente scolastico ….., ambiente di lavoro, società.

Credo fermamente in questo e perciò sono felice di sostenere l’iniziativa di Virginia Vandini che è anche Ambasciatrice di Pace della WFWP e che ammiro per la sua dedizione, determinazione e coraggio nel portare avanti un messaggio così nobile ma anche un po’ controcorrente. E ammiro in modo particolare Virginia perchè è riuscita a unire la sua professionalità e metterla al servizio del prossimo,  è una combinazione vincente ma non è sempre facile riuscire a raggiungerla.

La Women’s Federation  for World Peace International (WFWPI) (Federazione della Donne per la Pace nel Mondo) ,  è stata fondata il 10 Aprile 1992 a Seoul, in Corea del Sud, dalla dott.ssa Hak Ja Han Moon.

la WFWPI è una Organizzazione non Governativa dal 1997 ,con Stato Generale Consultivo presso la Commissione Economica e Sociale delle Nazioni Unite (ECOSOC) ed è affiliata al Dipartimento di Informazione Pubblica, presso le Nazioni Unite. Sponsorizza  seminari e conferenze nelle aree: Eliminazione della Povertà, Salute Pubblica Globale, Prevenzione di HIV/AIDS, Politiche di Genere e Realizzazione degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (MDG).

Dallo stesso anno la WFWPI ha promosso anche 18 convegni di “Donne per la Pace in Medio Oriente”.

La WFWPI ha Si muove in più di 130 sezioni nazionali nel mondo con Progetti in corso nei campi: educazione, dialogo interculturale, scuole professionali, prevenzione HIV-AIDS, assistenza medica, igiene e nutrizione, attività sociali.

Le attività della WFWPI si sono sviluppate in 4 aree principali:

  • Etica Familiare con la consapevolezza che la famiglia è la pietra miliare per la pace nel mondo;
  • Servizio verso il prossimo; attraverso progetti di nutrizione, assistenza, educazione e prevenzione alle devianze e alle malattie.
  • Attività di Pace e Riconciliazione, incluso il lavoro con le Nazioni Unite, le Organizzazioni Non Governative Internazionali e le Cerimonie dei Ponti di Pace;
  • Educazione alla visione di una  Leadership Globale per educare e sostenere la leadership delle donne nel 21° secolo.

La WFWP è stata fondata dal Rev. Moon che aveva un grande sogno, realizzare un mondo di pace, e prima e dopo questa ha fondato diverse altre Federazioni sempre rivolte alla pace,  la UPF, FFPMU, ICUS, CARP, WMA, e  recentemente è stato istituito un premio nobel per la pace, un premio SUN HAK PEACE PRIZE (quest anno è stato conferito a Gino Strada e Sakena Yacobi) e l’associazione internazionale dei parlamentari per la Pace che ha visto la sua fondazione anche in una sala qui al palazzo San Macuto lo scorso settembre. Da 5 anni da quando ci ha lasciato sua moglie sta guidando tutte queste iniziative.

In particolare la WFWP si propone di sostenere ed aiutare le donne di tutto il mondo a scoprire il loro valore, ed ottenere il riconoscimento dei loro diritti affinchè possano poi dare il loro prezioso contributo a fianco degli uomini nella costruzione di una società migliore. Si parla di donne che ascoltano la loro naturale predisposizione a pensare al bene comune, con un cuore di madre che va oltre la propria famiglia, donne forti e determinate nelle loro particolari qualità, diverse e complementari a quelle degli uomini. Quindi non una brutta copia dell’uomo, come spesso accade, ma donne capaci di ascoltare ed esprimere con orgoglio e fermezza, anche la loro emotività e sensibilità, empatia, creatività, compassione, costanza, visione dell’insieme, espressioni della femminilità di Dio, in quanto come scritto in genesi, Dio ci ha creato a sua immagine e somiglianza, maschio e femmina, significa che uomini e donne quando ascoltano la loro unicità, le loro nobili caratteristiche, sono veramente Figli e Figlie di Dio ed incarnano la divinità.

Nel mio cammino con la WFWP mi sono resa conto che questa affermazione è proprio vera ed ho conosciuto tante di queste donne, molte sono qui in sala oggi. Abbiamo conferito riconoscimenti di ambasciatori di pace , come ho detto a Virginia Vandini per il suo impegno e a tante altre, non solo italiane, ho conosciuto infatti, anche tante donne straniere che sono accumunate da questo nobile intento.  Crediamo infatti che le donne siano capaci di superare le barriere razziali, culturali e religiose ed unirsi per uno scopo più grande  e portare importanti risoluzioni ai conflitti in corso oggi nel mondo. Per questo la WFWP realizza cerimonie di gemellaggio tra donne di diverse culture e tradizioni per facilitare la conoscenza e l’abbattimento degli stereotipi, e costruire legami di amicizia e collaborazione, come ponti di pace.

La WFWP si propone quindi come movimento di opinione ed ha realizzato negli ultimi anni varie conf. alla sede del Parlamento Europeo qui a Roma  ed alla Camera, affrontando sempre tematiche attuali per offrire con la collaborazione di esperti, proposte innovative.

Alcuni di questi temi:

LA RISPOSTA DELLE DONNE ALLA CRISI ECONOMICA: COOPERAZIONE, SOLIDARIETA’, GOVERNANCE.

DONNE E SVILUPPO, MULTICULTURALISMO, PACE E DIGNITA’

DONNE E DIRITTI UMANI: L’UGUAGLIANZA è PROGRESSO  PROSPERITA’ E BENESSERE PER TUTTI.

IL CORAGGIO DEL CAMBIAMENTO OGGI: UGUAGLIANZA, EDUCAZIONE, LAVORO, DIRITTI DEI MINORI,: E’ ANCORA POSSIBILE UN’EDUCAZIONE ALL’ETICA?

FAMIGLIA EDUCAZIONE E BENESSERE: LA FORZA DELLE DONNE

COOPERAZIONE PER LA PACE DIGNITA’ PER TUTTI

 

Tanti parlano di pace nel mondo, ma questa non si realizzerà mai se prima non parte dentro di noi e poi nella famiglia che è la prima palestra di addestramento per imparare a mettere in pratica i più nobili principi, quali: il rispetto per l’altro, l’accettazione del diverso, la condivisione, il sacrificio del se’ per il bene comune. La relazione di coppia è la base sulla quale si costruisce la famiglia ed è la sfida più grande; inutile dire che la figura dei genitori sia fondamentale per i ragazzi che imparano dall’esempio oltre che dagli insegnamenti.

Con questa visione la filosofia di pace del Rev. Moon propone alla guida delle più importanti istituzioni una coppia che attraverso una relazione armoniosa possa rappresentare l’armonia tra le caratteristiche  maschili e femminili e che faccia di questa armonia un arma vincente, espressioni della natura  maschile e femminile  di Dio, nostro genitore comune e si prenda cura del prossimo, quindi una coppia rappresentativa che con lo stesso cuore di Veri Genitori, offra tutto il suo impegno e la sua dedizione  non più solo nella famiglia, ma nell’ impegno sociale e verso il prossimo.

Ho conosciuto questo messaggio/pensiero all’età di 18 anni,  mi ha affascinato e ne sono diventata parte attiva, e mi ha portato anche molto lontano.

Mi ha portato a conoscere mio marito, con il quale poi abbiamo  condiviso insieme questo cammino e mi ha portato anche ad incontrare personalmente il presidente della Repubblica. Nello scorso marzo nell’occasione della giornata internazionale della donna, sono stata invitata al quirinale in rappresentanza di questa federazione.

Io e mio marito siamo molto diversi, lui di orignini siciliane, io sono nata a firenze ma a parte questo penso che  il mondo maschile e il mondo femminile siano comunque molto diversi quando sono veri e profondi. Nel nostro cammino abbiamo scoperto che questa diversità alla fine è una ricchezza. Abbiamo compreso che affrontare un impegno con prospettive diverse ma con un obiettivo comune ci aiuta, è una ricchezza nel senso che se si ha realmente un obiettivo comune che è più grande di “averla vinta” per noi stessi allora si è capaci di valutare quando è più interessante una prospettiva o più utile l’altra ed è un imparare continuo.

La mia passione, la mia scoperta è stata quella di capire che più io mi impegnavo a vivere per gli altri  più questo mi rendeva vincente e vittoriosa. L’impegno per il prossimo appaga e ti arricchisce e l’ho visto perchè l’esperienza mi ha portato a rendermi conto che c’è un energia più grande, come sentito dire prima da alcuni relatori, che si rende partecipe e ti aiuta e collabora.

Io credo che l’energia che guida l’universo sia un energia positiva e costruttiva e che quindi se noi ci impegniamo ad attingere a questa energia e a condividerla, a moltiplicarla ad esserne parte attivi con le nostre unicità, come una parte preziosa del puzzle, questa unicità non deve andare a scapito di chi ci circonda ma deve essere un contributo che noi possiamo portare, allora questo è vincente e costruttivo per tutti.

Quando noi usiamo l’unicità per sopraffare gli altri, per sopraffare o sottomettere gli altri questo non ci porta lontano, non ci da soluzioni.

Mio marito ed io ci dedichiamo insieme alla nostra famiglia a contribuire attivamente e continuamente a realizzare questa visione, seguendo gli insegnamenti dei coniugi Moon che sono ormai per molte persone come Veri Genitori, grazie al loro esempio di vita, oltre che al loro insegnamento.

Ecco, noi stiamo seguendo questo percorso insieme. Da tempo i  nostri figli, ne abbiamo 4, sono anche loro impegnati ma non perchè glielo abbiamo chiesto, ma perchè sono stati appassionati dal vedere tutto ciò che si muoveva sempre in casa. Una sta guidando come direttrice, un progetto europeo di ragazzi che fanno un anno di volontariato, da 2 anni, l’altra sta facendo il primo anno dello stesso progetto, l’altra fa l’erasmus.. Insomma abbiamo visto che non sono importanti solo le parole ma l’esempio vale di più.

 

In questo dobbiamo ringraziare i coniugi Moon che dal lontano 1954 ,quando hanno fondato la prima di queste associazioni hanno continuato questo cammino con perseveranza. Il fondatore ci ha lasciato e da  5 anni è nel mondo spirituale e sua moglie sta continuando ancora con tanta passione e se vogliamo, mostrando un altro aspetto importante che sta ispirando  tutti noi e continua a guidarci, noi come tante persone che ci stanno conoscendo.

Grazie

(Discorso di  Elisabetta Nistri, Presidente della WFWP Itali,tenutosi alla conferenza “Portatori di Unicità-Individua il tuo talento,sviluppa la soliarietà” organizzato dall’associazione  “Il valore del femminile”)

 

STOP AL MASSACRO NELLA REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

Il 30 Giugno è stata organizzata una manifestazione statica in Piazza Montecitorio di fronte alla sede del Parlamento Italiano, per sensibilizzare il Governo e l’opinione pubblica sulla tragica situazione in cui stanno le persone del Congo. In molte zone lo stupro, rapimenti e uccisioni di massa sono usati come armi di guerra senza un reale motivo.
La Dott.ssa Susanne Diku, che è Presidente dell’Associazione TAM TAM D’AFRIQUE e Ambasciatore di pace della WFWP, ha invitato Elisabetta Nistri, Presidente WFWP Italia, per tenere un discorso alla manifestazione.
Nel suo discorso la Presidente ha presentato gli scopi e le recenti attività della WFWP e di seguito ha dato un messaggio di conforto a tutte quelle famiglie che stanno subendo violenza, esprimendo anche quanto Dio stesso stia soffrendo vedendo i suoi figli nella disperazione, ma che da solo non possa risolvere questi problemi al posto nostro. Lui ci mostra la strada, ma siamo noi che dobbiamo seguirLo unendoci insieme.
Di fatto nessuna nazione può ancora dirsi una nazione ideale o veramente in pace, ci sono tanti problemi da risolvere ancora anche nelle nostre nazioni occidentali, tutto ciò perché le soluzioni portate dagli uomini sono relative. Solo attraverso un radicale cambiamento portato insieme a Dio è possibile realizzare una Vera Nazione in cui i cittadini possano vivere in pace ed armonia.
Erano presenti leader di associazioni di volontariato, rappresentanti delle istituzioni, leader religiosi, inclusi preti e suore, ed anche leader di altre associazioni africane. Dopo il suo intervento Elisabetta Nistri ha ricevuto sentiti ringraziamenti per il suo discorso dal conduttore dell’evento, da Susanne Diku e dai sacerdoti e suore presenti all’evento.