LA PACE COMINCIA DA NOI STESSI 19 SETTEMBRE 2016

Dopo il successo dello scorso anno è cominciato di nuovo il ciclo di tavole rotonde sul tema della pace, dove ognuno ha modo di condividere ed esprimere il suo pensiero sul percorso personale che sta facendo alla ricerca della pace interiore così come del suo impegno verso il prossimo.
Ognuno dei partecipanti ha portato un prezioso contributo che veniva dalle proprie esperienze professionali, lavorative, familiari e sociali.
Il Dott. Evaldo Cavallaro ha suggerito l’importanza di riuscire a trasmettere i contenuti con la modalità più adatta secondo l’interlocutore.
Infatti la comunicazione non dovrebbe avvenire d’impulso, ma nella modalità migliore a seconda della persona che abbiamo davanti. Per migliore si intende che possa portare la persona a comprendere ed eventualmente cambiare il proprio atteggiamento.
Elisabetta Nistri ha riferito che le migliori comunicazioni avvengono quando attraverso il dialogo si riesce ad attivare anche la coscienza dell’altra persona e la discussione quindi arriva ad una conclusione comune che a volte può essere più vicino all’una o all’altra posizione di partenza, ma di assoluta condivisione.
Giuseppe Calì ha evidenziato che non comunichiamo solo attraverso le parole, ma che anche attraverso il pensiero, le sensazioni, le intenzioni, la preghiera, è possibile creare energia che ci circonda e che viene trasferita alle persone. Da qui l’importanza di controllare oltre alle nostre parole anche i nostri sentimenti ed usare anche questi canali per portare benessere agli altri. Alla fine per il successo di qualsiasi dialogo o relazione l’importante è quanto io desidero il bene della persona o delle persone a cui mi rivolgo

????

????

????

????

c20160919_215718

?????

?????

Lascia un commento