Archivio | aprile 2017

“LA VERA NATURA DELL’UOMO, TRA EREDITÀ E PROGRESSO SPIRITUALE” (Articolo di Silvana Lazzarino)

Grazie a Silvana Lazzarino per aver pubblicato un articolo dedicato al Seminario della WFWP “LA VERA NATURA DELL’UOMO, TRA EREDITÀ E PROGRESSO SPIRITUALE” che si terrà il 6 maggio prossimo, sui seguenti siti:

Romacapitalemagazine.it

articolo: http://www.romacapitalemagazine.it/segnalazione-eventi/segnalazione-eventi/seminario-con-la-wfwp-sull-uomo-e-il-suo-destino-4191-seminario-con-la-wfwp-sull-uomo-e-il-suo-destino

ildispari24.it

articolo: http://www.ildispari24.it/it/seminario-della-wfwp-presso-la-sede-dellambasciata-di-pace/

emmegiischia.com

articolo: http://www.emmegiischia.com/wordpress/luomo-e-la-sua-vera-natura/

Questa voce è stata pubblicata il 26 aprile, 2017, in Roma.

Proiezione del film “TALKING TO THE TREES”

La Federazione delle Donne per la Pace nel Mondo, in collaborazione con l’ufficio Cooperazione internazionale del Comune di Padova, propone la proiezione del film “Talking to the trees” di Ilaria Borrelli.
Il film racconta la storia di Mia, una giovane fotografa parigina, che vola in Cambogia per raggiungere il marito e concepire con lui il figlio tanto atteso. Scopre però che l’uomo ha rapporti sessuali con delle bambine del posto; decide quindi di salvarle per restituire loro il diritto all’infanzia.

Il film, che è stato presentato al Parlamento Europeo di Bruxelles, al Palazzo delle Nazioni Unite e al Parlamento Italiano, ha vinto il premio “Best film awards” a Los Angeles, il “Women’s International Film Festival” di Miami ed ha ottenuto cinque nomination al “Madrid International Film Festival”.

La visione del film intende sensibilizzare e contribuire alla promozione di nuove azioni per combattere lo sfruttamento sessuale dei bambini e degli adolescenti.

Giovedì 27 APRILE 2017
Ore 20:45
Sala Fronte del Porto
via Santa Maria Assunta, 20 – Padova

– Ingresso libero –

Vi invitiamo a partecipare in tanti!!

Questa voce è stata pubblicata il 26 aprile, 2017, in Padova.

“HOW TO DEAL WITH ANXIETY: be aware of it and find the right solutions”

Anche quest’anno a Bergamo, si è tenuto, con molto successo, un corso di formazione per i membri della Federazione delle Donne, da parte della dott.ssa Gibi Onorina

Il titolo principale della serie di incontri, tenutesi il 10 e il 24 febbraio e il 10 e il 24 di marzo, alle ore 20:30, è stato :“HOW TO DEAL WITH ANXIETY: be aware of it and find the right solutions”.
Nelle diverse serate, la dott.ssa Gibi ha affrontato le seguenti tematiche:

1st meeting – Come capire e affrontare l’ansia
2nd meeting – Le difficoltà della vita quotidiana
3rd meeting – Sintomi psicosomatici dello stress e responsabilità
4th meeting – Come acquisire consapevolezza

Sono state ben 26 persone ad essersi registrate al corso di formazione, e molte di queste han potuto partecipare a tutte e 4 le serie di incontri, manifestando un grande interesse.
I partecipanti hanno apprezzato molto le varie sessioni di meditazione (breathing meditation, walking meditation, body meditation and raisins meditation) con le quali si concludevano le lezioni.

La sessione dell’ultima sera si è conclusa con un rinfresco , organizzato con tutte le persone presenti, è stato davvero un culmine di gioia e anche una buona occasione per festeggiare il 25simo anniversario della fondazione della WFWP Bergamo

Questa voce è stata pubblicata il 24 aprile, 2017, in Bergamo.

Un concerto per le vittime della violenza- Torino

Maria Gabriella Mieli, Vice Presidente della Federazione delle Donne Italia, è stata invitata come co-sponsor per un evento di carità, un concerto dedicato alle vittime della violenza.
Il gruppo “I Senza Nome”coveristi di un famoso gruppo italiano, ha offerto 2 ore di musica, cantando canzoni popolari della fine degli anni 50.
All’inizio e alla fine dell’evento i rappresentanti delle 4 associazioni coinvolte nell’organizzazione di questo, hanno avuto la possibilità di presentare la loro missione e i loro obiettivi.
Come rappresentate della Federazione, la signora Mieli ha parlato di come sia necessaria un educazione basata sui valori della vita, l’importanza dell’educazione, la responsabilità dei genitori nell’educare i figli sul rispetto, l’unità, la pietà filiale, il perdono e la riconciliazione.
Con le sue parole la Vice Presidente,nonostante tutta la confusione e la violenza che c’è intorno a noi, è riuscita a far rinascere della speranza nei partecipanti
I rappresentanti delle altre tre organizzazioni hanno esposto le loro pratiche attività nel supportare minori,giovani, anziani e famiglie vittime delle diverse forme di violenza.
L’On. Eleonora Bechis, un contatto della WFWP e Ambasciatrice di Pace, ha parlato della sua responsabilità e missione come membro della commissione bicamerale dell’infanzia e dell’ adolescenza soprattutto nei confronti dei bambini immigrati e giovani.

ESSERE IL CAMBIAMENTO OGGI: UGUAGLIANZA, EDUCAZIONE, LAVORO, DIRITTI DEI MINORI” -Report di Elena Chirulli

Donne forti, energiche e coraggiose, insieme per un impegno comune: rinnovare la società, all’insegna dell’empatia, della cooperazione e della collaborazione. Temi di grande portata, quelli approfonditi il 15 marzo 2017, con il convegno: “Essere il cambiamento oggi: Uguaglianza, Educazione, Lavoro, Diritti dei Minori”. L’evento, promosso a Palazzo San Macuto dall’On. Bechis, è nato dalla collaborazione con la Federazione delle Donne per la Pace nel Mondo – Italia e l’Associazione Internazionale dei Parlamentari per la Pace (IAPP). Ideato in occasione della Giornata Internazionale della Donna, ha visto la partecipazione e l’interesse di un ampio e variegato pubblico, tra cui associazioni, educatori, rappresentanti dei media e dell’economia. Gli interventi, interessanti e costruttivi, sono stati moderati da Giuseppe Calì, presidente onorario della UPF. Di rilievo le testimonianze degli onorevoli Bechis e Rampi, di ritorno dal recente Summit mondiale per la Pace, svoltosi in Corea. Un appuntamento, quello di Seul, a cui hanno aderito circa cinquecento parlamentari provenienti da tutto il mondo e che ha visto l’assegnazione del Premio Sun Hak Peace a Gino Strada, dell’associazione Emergency.
Durante il convegno a San Macuto, incisive le parole della dott.ssa Gemma Guerrini, presidente della Commissione delle Elette. Delegata dal sindaco Virginia Raggi ha aperto i lavori del convegno, valorizzando l’impegno e lo spirito che incarna ancora oggi la nostra Costituzione Italiana, talvolta sconosciuta, soprattutto alle nuove generazioni o relegata al buio dell’indifferenza. Collegandosi al messaggio del segretario delle Nazioni Unite, Gabriella Mieli, vicepresidente della WFWP Italia e presidente della sezione di Torino, ha introdotto le attività della federazione a livello internazionale e ha presentato lo sviluppo di alcuni progetti nazionali. Interessante anche l’accenno dell’On. Alfonsi Sabrina, presidente del I Municipio, sulle iniziative promosse a favore del reinserimento nella società di alcuni soggetti emarginati. Nella relazione successiva invece, la dott.ssa Claudia Corinna Benedetti, presidente dell’ONPS (Osservatorio Nazionale Permanente sulla Sicurezza) ha sottolineato l’importanza dei minori, i cui diritti, sebbene tutelati da leggi e convenzioni, sono tuttora poco rispettati dalla società. Ha fatto seguito la relazione della dott.ssa Virginia Vandini, presidente de Il valore del Femminile che, attraverso la visione di un video, ha posto l’attenzione sull’importanza di superare il pregiudizio attraverso l’ascolto di sé e dell’altro come strumento di conoscenza.
Di notevole rilievo anche le parole di Flora Grassivaro, presidente della WFWP Padova che, con il suo intervento, ha approfondito gli obiettivi 2030, essenziali per garantire uno sviluppo sostenibile. E’ necessario sensibilizzare quindi, ad azioni concrete, che siano da collante tra la responsabilità individuale e collettiva. Un ruolo fondamentale lo svolge la famiglia, che dovrebbe non solo essere al centro di questi obiettivi, ma anche essere più tutelata, perché punto di partenza per una sana convivenza civile. Una chiave di lettura diversa, ma certamente non meno importante, è stata quella della dott.ssa Maria Grazia De Angelis, presidente dell’ASLO (Associazione Italiana di studio del Lavoro per lo Sviluppo Organizzativo), che ha dimostrato come la tutela della salute e del benessere del lavoratore, se valorizzate, premino non solo il dipendente, ma anche l’impresa, aumentandone il profitto. Diverso l’oggetto d’analisi della dott.ssa Marta Rodriguez, Direttrice ISSD (Istituto di Studi Superiori sulla Donna), che ha approfondito l’uguaglianza di genere, precisando che uomo e donna devono poter ottenere il riconoscimento degli stessi diritti, ma anche una valorizzazione e tutela delle proprie caratteristiche antropologiche.
I lavori si sono conclusi con la relazione di Elisabetta Nistri, presidente della WFWP nazionale, che ha sottolineato l’importanza dell’educazione, sia a scuola che in famiglia, per aiutare i giovani alla formazione del proprio carattere. In questo modo, aiutandoli a scoprire le loro qualità e il loro valore, si possono arginare episodi di bullismo sempre più comuni, devianze giovanili, depressione, evitando di sfociare in azioni ben più gravi, come quelle della violenza domestica o del femminicidio.
Nistri ha poi incoraggiato tutte le donne presenti, a prendere sempre più responsabilità, per portare il proprio contributo per una pace duratura, grazie alle peculiari caratteristiche femminili quali il rispetto, la coesione, la determinazione e la perseveranza. Questi valori, quali tasselli fondamentali per creare interazione e arricchimento sul piano sia personale che sociale, sono le fondamenta, ma anche il punto di forza della Federazione delle Donne per la Pace nel Mondo (WFWP).La fondatrice stessa, la dott.ssa Hak Ja Han Moon, ne è un esempio, continuando a lavorare, anche dopo la morte del marito, per concretizzare il sogno di un mondo di pace.
L’incontro si è concluso con la consegna dei diplomi di “ambasciatore di pace” a Virginia Vandini, presidente de Il valore del femminile, a Mbiye Diku presidente dell’Associazione Tam Tam d’Afrique, a Marta Rodriguez direttrice ISSD ed alla vice ambasciatrice della Nigeria Afoekelu Agatha Nonyelum. Un corale applauso ha fatto da chiusura al convegno, dimostratosi un’occasione per approfondire argomenti di varie tipologie, dalla pace alla solidarietà, dai diritti, all’educazione, all’insegna di un prospero cambiamento per le nuove generazioni.

Questa voce è stata pubblicata il 12 aprile, 2017, in Conferenze, Roma.