Archivio | marzo 2014

Donne e diritti umani: “L’egualianza è progresso,prosperità e benessere per tutti”

WFWP – Federazione delle Donne per la Pace nel Mondo – Italia
WFWP – Women Federation for World Peace
WFWPI – UN ECOSOC/DPI/NGO General Consultative Status

Report CONVEGNO WFWP 6 MARZO 2014
SALA DELLE BANDIERE PARLAMENTO EUROPEO ROMA
“DONNE E DIRITTI UMANI: L’EGUALIANZA E’ PROGRESSO PROSPERITA’ E BENESSERE PER TUTTI”

L’evento ha avuto un grande impatto, ed è iniziato con il messaggio della rappresentante dell’Ufficio del Parlamento Europeo in Italia, della Presidente della Consulta Femminile Regionale e l’apprezzamento del Sindaco di Roma che ha mandato un messaggio scritto. Abbiamo ricevuto anche il patrocinio ed il logo di Roma Capitale ed il logo del Parlamento Europeo che ha sostenuto l’iniziativa.

Di seguito un estratto da ogni intervento, in attesa di avere le relazioni complete da ogni relatore.

Il ruolo delle donne nella famiglia è strettamente collegato alla posizione della donna nel mondo del lavoro, poiché non avendo sufficiente sostegno dalle strutture, si trova spesso a dover privilegiare un ruolo a scapito dell’altro.
Avv. Andrea Catizzone – Direttrice Osservatorio Famiglie Eurispes

II numero delle donne Ambasciatori è in aumento, però ancora in una percentuale ingiustificatamente non significativa; questo fatto e’un vero peccato perche l’impegno che le donne mettono nel loro lavoro come diplomatici e’ davvero grande. Le donne hanno un grande senso della diplomazia e della giustizia e i risultati che raggiungono in questo campo sono notevoli.
Avv. Marjia Eremova già Ambasciatrice della Macedonia.

La storia ha omesso molto di ciò che le donne hanno detto e fatto. Analogamente, pochi testi religiosi hanno riservato alle donne lo stesso spazio dedicato agli uomini.
Bisogna rivalutare la dignità femminile e realizzare che è possibile stabilire un rapporto paritario senza avvertire l’alterità come una minaccia. Uomini e donne sono nati per vivere insieme e collaborare, non per umiliarsi a vicenda o per predominare l’uno sull’altra. Dora Bognandi – Segretario Nazionale dell’Associazione per la Difesa della Libertà Religiosa

Nel mio mandato politico, come Consigliere Comunale aggiunta per l’Europa dell’Est, mi sono occupata della valorizzazione delle donne italiane ed immigrate…
Oggi, vorrei ricordare tutte le vittime delle guerre civili nel Mondo: Ucraina, Venezuela, Siria, Afganistan, Libano, Egitto, Israele, Palestina, Colombia, Somalia, Sudan, Mali e ancora prima in Corea. Davanti al Dio tutti i Paesi e tutte le donne, uomini e bambini sono uguali. Per sorvegliare questi diritti naturali di ogni uomo e di ogni Paese dobbiamo proporre più donne – portatrici di Pace – nella politica internazionale e nelle organizzazioni internazionali che collaborano con l’ONU.
Tetyana Kuzik Tarasenko Presidente Consiglio Centrale delle Organizzazioni Ucraine in Italia

Le Neuroscienze hanno ormai dimostrato che la differenza tra il cervello maschile e quello femminile evidenzia una complementarietà funzionale, nella tipologia dell’elaborazione del pensiero e nello sviluppo della coscienza. La società in cui viviamo penalizza l’uno o l’altro sesso, in quanto deve vincere il modello dominante e non l’integrazione di due aspetti diversi di una stessa realtà. Ciò và a discapito dell’evoluzione della coscienza umana che potrebbe arricchirsi di conoscenze utili alla risoluzione dei problemi e dei conflitti prodotti proprio dall’incapacità di integrare i diversi aspetti della realtà. Pensate quanto sarebbe bello se alla guida di una nazione ci fosse il Presidente e Sua Moglie.
Michele Trimarchi
Presidente ISN (International Society of Neuropsychophysiology)

La donna attualmente segue modelli culturali maschili, oppure “reagisce” ad essi, ma non è soggetto di se stessa, ma oggetto del condizionamento della società, in questo modo rischia di diventare un surrogato dell’uomo. E’ necessario acquisire il modello familiare sano, integrando la sensibilità, la percezione, la consapevolezza femminile nei modelli economici, politici, istituzionali, scolastici ecc… , è una rivoluzione culturale senza la quale non ci potrà mai essere nessun vero cambiamento verso la realizzazione di una società prospera e di benessere.
Giuseppe Calì – Presidente onorario UPF – Italia

Le donne hanno realizzato in questo tempo grandi conquiste riguardo al riconoscimento dei diritti umani, almeno sulla carta, in molti paesi, ma in tanti ancora no.
Nonostante ciò anche nel nostro paese molti sono i problemi che la donna deve affrontare e che non le permettono di vivere liberamente la propria dignità; alcune volte è vittima, altre volte però è anche complice. Usiamo le conquiste raggiunte e lo spazio di libertà conquistato per aiutare chi è ancora in difficoltà e per essere un esempio. La società ha bisogno oggi di donne forti, ma nelle loro qualità creative ed originali, di costanza e perseveranza, nella capacità di avere la visione dell’insieme, nella preoccupazione per il prossimo, l’empatia e la pazienza. Chiediamo agli uomini di lasciarci la possibilità di esprimerci, perché la donna che riesce ad usare tutte le sue qualità naturali, porta benessere e prosperità alla famiglia, alla società. .
Il Futuro dovrà essere un’Era di Pace e di uguaglianza, perché se prevale uno sull’altro, c’è squilibrio, solo la complementarietà permette a ciascuno di dare il meglio di sé, per il bene dell’altro e dell’umanità. O c’è pace e benessere per tutti o non c’è per nessuno.
Elisabetta Nistri Presidente WFWP- Italia

1743497_268194513340938_1248696310_n

1012276_268194206674302_135253991_n
Avv. Marjia Efremova ex Ambasciatrice della Macedonia.
“Uguaglianza senza limiti: conquiste raggiunte e sfide da affrontare”

1912198_268194163340973_1048151208_n
Avv. Andrea Catizzone -Direttrice Oss. EURISPES sulle famiglie “Il Ruolo della Donna nella Famiglia”

1920268_268194123340977_180112787_n
Dott.ssa Dora Bognandi – Segretario Nazionale AIDLR
“Quale Spazio per la Donna nella Comunità di Fede”

1924891_268194406674282_1337809430_n

Giuseppe Calì Presidente onorario UPF
“La Necessità di una Leadership Equilibrata”

1891212_268194560007600_1674805698_n
Elisabetta Nistri – Presidente WFWP
“Dignità della Donna e Società: quale relazione?”

1979694_268194126674310_778591549_n